Modafinil Italia Guida

Modafinil, guida completa in italiano

Sempre più studenti e imprenditori garantiscono l'efficacia del Modafinil come smart drug per migliorare le performance cognitive. Scopri come funziona e dove acquistarlo online in modo sicuro.

Il Modafinil (commercializzato come Provigil, Modalert, Modvigil) è uno stimolante atipico, utilizzato principalmente nel trattamento della narcolessia. Un’intera generazione di studenti e imprenditori certifica tuttavia la sua efficacia come smart drug. Vediamo come funziona.

Cos’è il Modafinil?

Scoperto per la prima volta negli anni 80 come metabolita dell’adrafinil (di cui parleremo più avanti), il Modafinil è classificato come un eugeroico, ovvero un “agente promotore della veglia”.

Essenzialmente è un composto utilizzato per ridurre la stanchezza e la sonnolenza negli individui che soffrono di disturbi del sonno, letargia, o eccessiva sonnolenza diurna. È utilizzato infatti nella narcolessia, per il trattamento della sonnolenza causata dalle apnee notturne, ma anche nella sindrome da stanchezza cronica.

Il farmaco è tuttavia efficace anche negli individui che non soffrono di disturbi del sonno: vari studi mostrano come sia in grado di aumentare lo stato di veglia, la concentrazione e la memoria, anche nelle persone in salute. È quindi molto utile nello studio, nel lavoro, nelle attività creative, e in generale tutto ciò che fa ampio uso delle abilità cerebrali.

Il Modafinil agisce su diverse zone del cervello che svolgono un ruolo fondamentale nei processi cognitivi e dell’attenzione. La durata d’azione del farmaco varia tra le 4 e le 8 ore, a seconda della dose e del modo in cui il corpo processa la sostanza: l’effetto può durare da poche ore fino a mezza giornata.

Il Provigil è anche utilizzato off-label per trattare la fatica e la sedazione in una serie di condizioni, tra cui la depressione, il morbo di Parkinson, la distrofia miotonica, la sclerosi multipla e la sonnolenza indotta da oppiacei e antidepressivi.123

Stanco di leggere?

Vai sul nostro secondo sito modafinil.it per un’introduzione breve al modafinil.

Modafinil come smart drug

modvigil ranking nelle università

Da quanto detto finora, il Modafinil sembra essere un ottimo stimolante e “defaticante” in alcune condizioni mediche. Se state leggendo questo articolo, tuttavia, è probabile che siate interessati ad utilizzarlo come nootropo, ovvero come sostanza per il miglioramento cognitivo.

Un sondaggio online del 2014 del sito per studenti “The Tab”4, mostra come 1 studente su 5 4 (su un campione di quasi 2000 studenti del Regno Unito) 4, ha provato o regolarmente assunto del Modafinil per migliorare la qualità delle proprie sessioni di studio.

In cima a tale elenco, l’Università di Oxford, una delle scuole più prestigiose del mondo, con il 26% di Oxoniani che hanno partecipato al sondaggio a essere consumatori del farmaco. Un altro interessante rilevamento del sondaggio è che il 9% di coloro che utilizzano Modafinil pensano che ciò equivalga al barare, ma tuttavia continuano ad assumerlo.4

Sembra tutto troppo bello per essere vero? Non è così.

Una revisione sistematica di 24 studi realizzata nel 20155 concludeva che il Modafinil migliora l’apprendimento — specialmente nelle attività lunghe e complesse —, così come la presa di decisione e la pianificazione, e possedendo al contempo un eccellente profilo di sicurezza.5 Alcuni degli studi esaminati mostravano anche un miglioramento in altre aree cognitive come la flessibilità di pensiero e l’associazione concettuale.

Inoltre la review mostra come il Modafinil migliori le capacità cognitive anche nei giovani in salute, indipendentemente dalla qualità e quantità del sonno. Diversi studi avevano infatti mostrato un miglioramento delle performance cognitive negli individui che soffrivano di insonnia o narcolessia, ma pochi studi avevano testato l’effetto del farmaco nei giovani adulti in salute. Questa review mostra come il Modafinil migliori le capacità cognitive in qualsiasi soggetto ne faccia uso.

Modafinil vs Adderall

adderall compresse

Uno studio del 20006 ha comparato l’efficacia del Modafinil e dell’Adderall (amfetamina) nei soggetti con ADHD. Dai risultati dello studio si evince che entrambe le sostanze sono efficaci, ma i soggetti che avevano utilizzato il Modafinil riportavano molti meno effetti collaterali. Il modafinil inoltre non causa dipendenza o assuefazione.6

In quel particolare studio il Modafinil aveva in realtà battuto l’Adderall in quanto ad efficacia, tuttavia il miglioramento era superiore di pochi punti percentuale, e quindi sono stati ritenuti statisticamente equivalenti.6 Alla fine dello studio più partecipanti hanno deciso di continuare il trattamento con il Modafinil piuttosto che l’Adderall.6

Modafinil vs Adrafinil

Adrafinil è il composto più “vecchio” della famiglia degli -afinil. È un pro-farmaco del Modafinil: quando il fegato metabolizza l’Adrafinil, degli enzimi ne convertono una parte in Modafinil, tuttavia l’efficacia di questo processo enzimatico è altamente variabile a causa delle differenze genetiche tra gli individui.

L’Adrafinil può causare, irritazione della pelle e incremento degli enzimi del fegato con l’uso a lungo termine, oltre ad essere meno efficace del modafinil. È stato abbandonato nella pratica clinica a causa del profilo farmacologico meno desiderabile.